Nota informativa del Fiduciario marzo 2021

06.04.2021 17:37

Nota informativa marzo 2021
Gentili colleghe, cari colleghi, qualche informazione utile:

• SCADENZE – Per le note di spesa datate ottobre, novembre e dicembre 2020 è  stata concessa, per motivi straordinari  legati al perdurare della pandemia, una proroga al 30 aprile. Naturalmente potranno essere presentate anche le note di spesa datate gennaio, febbraio, marzo e aprile 2021.  Si ricorda che le note di spesa presentate dopo la scadenza potranno essere rimborsate dalla Cassa soltanto al 50%  e soltanto per una volta non poi ripetibile.
• FOTOCOPIE - Da gennaio le note spesa emesse con data 2021 possono essere presentate a Casagit in fotocopia: non è più necessario presentare gli originali. Naturalmente, però, il socio dovrà aver cura di conservare i propri originali per almeno 5 anni, nella eventualità che l’Agenzia delle Entrate voglia procedere ad un controllo sulle ricevute portate in detrazione nella dichiarazione dei redditi. 
Nota bene: per scontrini o fatture datate 2020 è necessario continuare a presentare gli originali.
• PROVVIDENZE COVID – Per il 2021 è previsto un contributo complessivo annuo fino a 60 euro per accertamenti clinici o diagnostici (tamponi e test sierologici validati dal Ssn) nonché per l'acquisto di dispositivi di protezione individuale (mascherine, guanti monouso) e acquisto di saturimetro o pulsossimetro. Per il il rimborso è necessario presentare a Casagit fattura o scontrino parlante con l'indicazione del dispositivo acquistato. Questo provvedimento resta in vigore fino al 31 dicembre 2021 e interessa tutti gli associati alla Cassa e i familiari assistiti.
• ADEMPIMENTI FISCALI - Allo stato attuale, anche quest’anno, la dichiarazione dei redditi dovrà essere presentata all’Agenzia delle Entrate entro il 30 settembre, direttamente o attraverso il commercialista o il Caf. Per gli assistiti Casagit questi i punti importati da tener presente:
Soci contrattualizzati CNLG e pensionati INPGI - Possono portare in detrazione solo la spesa sanitaria non rimborsata da Casagit. I familiari (coniuge e figli) assistiti nel nucleo familiare del socio possono invece portare in detrazione l'intera spesa sanitaria sostenuta anche se rimborsata in tutto o in parte da Casagit (articolo 15, lett. C, ultima parte del Testo Unico delle imposte sui redditi e risoluzione 25/11/2005, n. 167/E). Sulla base del Testo Unico delle imposte sui redditi (articolo 51 comma 2 lettera a) i contributi versati dai soci contrattualizzati e pensionati (generalmente prelevati direttamente in busta paga o sulla pensione) sono fiscalmente deducibili alla fonte, da parte del datore di lavoro e dell’Inpgi, fino al limite di 3.615,20 euro. I contributi versati (Mav) per i familiari assistiti non sono deducibili.
Coniuge non a carico - Il coniuge non a carico (per il quale il socio contrattualizzato CNLG o pensionato Inpgi ha versato nel 2020 il “contributo individuale” di 900 euro) nella propria dichiarazione dei redditi può portare in detrazione tutte le spese sanitarie, anche se rimborsate interamente o in parte da Casagit. Il contributo di 900 euro non è deducibile.
Soci volontari -  I soci volontari (cioè non contrattualizzati CNLG né pensionati Inpgi) possono portare in detrazione soltanto la spesa sanitaria non rimborsata da Casagit. I familiari assistiti possono invece portare in detrazione l’intera spesa sanitaria, anche se rimborsata in tutto o in parte da Casagit (articolo 15, lett. C, ultima parte del Testo unico delle imposte sui redditi e risoluzione 25/11/2005, n. 167/E). Sulla base del Testo unico delle imposte sui redditi (articolo 15 comma 1 lettera i bis) i contributi  versati dai Soci volontari sono fiscalmente detraibili nella  misura del 19% del contributo associativo (riferito esclusivamente al socio titolare di posizione) fino al limite di 1.300 euro di contribuzione. Il contributo versato per i familiari assistiti non è invece detraibile. Documentazione necessaria - Per la detraibilità dei contributi i soci volontari devono presentare la ricevuta del bollettino MAV o la contabile del bonifico effettuato presso gli sportelli bancari e postali, oppure on-line. Per la detraibilità della spesa sanitaria il socio Casagit può avvalersi del 730 precompilato messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate (a partire dal prossimo 30 aprile), completo degli importi trasmessi da Casagit Salute riferiti ai rimborsi delle proprie spese sanitarie e ai contributi versati per sé direttamente alla Mutua.  Al commercialista o al Caf è necessario presentare fotocopia delle spese sostenute e/o le distinte di liquidazione trasmesse da Casagit Salute.  E’ bene procurarsi la fotocopia anche delle fatture di cliniche ed altre strutture in regime di convenzione diretta: in questo caso, infatti, è vero che la Cassa paga direttamente la struttura sanitaria, ma paga pur sempre in nome e per conto dell'assistito, al quale è appunto intestata la fattura ed anche questi importi, quindi, rientrano nel regime delle spese sanitarie detraibili.  Considerando che non tutti i Caf ritengono sufficienti le distinte di liquidazione, è bene munirsi preventivamente delle fotocopie di scontrini, ricevute o fatture rilasciate dai medici o dalle strutture sanitarie. I soci contrattualizzati CNLG e pensionati Inpgi possono recuperare le distinte di liquidazione dalla propria Area Riservata sul sito Casagit. In caso di problemi nel recupero della distinta in Area Riservata potete contattarmi che sarà mia cura inviarvela.

• TARIFFARIO CASAGIT PROFILO 1 - Da gennaio 2021 sono entrate in vigore alcune significative migliorie (vedi sito Casagit). Qui ne segnalo alcune:
 Riforma contribuzione figli: contributo unico dopo i 26 anni e fino ai 35 pari a 1.140 euro (in precedenza quote di 1.260 e 1.668 euro); dopo i 35 anni il figlio non potrà più essere assistito nel nucleo familiare ma potrà iscriversi a Casagit come volontario con un contributo agevolato pari a 1.848 euro fino ai 40 anni.
 Occhiali: 190 euro da vicino, 190 euro da lontano, 190 euro lenti a contatto, ogni due anni per tutti (socio e  familiari) a partire dalla conclusione del rispettivo periodo attualmente in corso. Fino al 31 dicembre 2020 il rimborso era di 155 euro per vicino e 155 euro per lontano.
 Ortodonzia: abolita la distinzione tra apparecchi fissi e mobili; plafond di spesa elevato a 6.000 euro (3.000 euro per arcata) con massimale di 1.000 euro annui per arcata.
 Protesi acustiche: abolita la decurtazione di 75 euro in caso di acquisto contestuale di apparecchi (destra e sinistra).
 Visite gnatologiche: rimborsate se effettuate da specialisti non odontoiatri.

• TARIFFARIO NUOVI PROFILI -  Queste le migliorie a partire da gennaio 2021.
 Profilo 2 - Massimale annuale per accertamenti diagnostici elevato da 2.000 a 8.000 euro (per persona e non più a nucleo familiare); aumentato plafond per spese ricovero per le classi di interventi più costose.
 Profili 3 W-In, Uspi - Massimale annuale per accertamenti diagnostici elevato da 1.600 a 3.000 euro per persona; inserito rimborso per grandi interventi.
 Profilo 4 - Massimale annuale per accertamenti diagnostici elevato da 800 a 1.200 euro per persona; inserito rimborso per grandi interventi.
Per tutti i Nuovi Profili sarà inoltre possibile spendere in una unica soluzione il massimale previsto per le lenti nel triennio (150 euro).

• VIDEOCONSULTO AXA -.E’ operativa da dicembre (tutti giorni, h 24) la possibilità di effettuare il videoconsulto con il servizio AXA. La procedura è semplice. Il socio chiama l’operatore al numero verde 800 902 908. L’operatore verifica la titolarità dell’assistito Casagit e passa la chiamata al medico; il medico decide se eventualmente far intervenire uno specialista, il quale chiamerà l’assistito entro un’ora dalla segnalazione; il sanitario, se opportuno,  propone il videoconsulto, inviando all'assistito il link per scaricare la App My Doctor, in modo da attivare la videochiamata; se necessario il sanitario prescrive farmaci (la ricetta viene inviata direttamente alla farmacia desiderata), visita specialistica o esami diagnostici. Questo servizio si aggiunge a quelli già prestati da AXA, come tra gli altri il consulto telefonico tradizionale, il servizio di ambulanza da e per strutture sanitarie, il rimpatrio assistito dall'estero.

• INTERVENTO IN EMERGENZA - In caso di necessità i soci Casagit possono ricorrere ad AXA Assistance, il servizio di assistenza in emergenza attivo 365 giorni all’anno, 24 ore su 24, in Italia (telefonando al numero verde 800 902 908) e dall’estero (telefonando a 0039 06 42115548). Il servizio, gratuito per tutti i soci (Profili 1 -2-3-4), in Italia garantisce consulto medico telefonico, invio di un medico o di un’ambulanza, trasferimento sanitario programmato e assistenza infermieristica; all’estero, garantisce eventuale invio di medicinali, trasferimento o rimpatrio sanitario, rientro anticipato, viaggio di un familiare in caso di ricovero e invio di un interprete sul posto. Alla risposta dell'operatore ci si dovrà qualificare come "Assicurato Casagit" e comunicare: a) tipo di intervento richiesto; b) nome e cognome; c) recapito telefonico; d) codice fiscale. Se impossibilitati a telefonare sarà possibile inviare un fax al numero 06.4818960.
Però attenzione: il numero verde Axa non fornisce informazioni su pratiche o procedure della Casagit e non è un pronto soccorso (in caso di emergenza grave si consiglia di chiamare direttamente il numero unico di emergenza 112).

• CONVENZIONI – Anche nei primi mesi di questo 2021 sono state varie le convenzioni sottoscritte con professionisti e strutture private in tutta la Sicilia, coinvolgendo anche alcuni centri della provincia. Invito pertanto tutti i colleghi a prendere sempre visione delle convenzioni in atto collegandosi al sito www.casagit.it. Altre convenzioni, già inoltrate agli uffici della direzione generale della Cassa, sono in attesa di essere attivate e certamente vedranno la luce a breve. Alcune convenzioni, non rispettate o non più convenienti, sono state revocate.


• FIDUCIARIO SEMPRE OPERATIVO – Per qualsiasi comunicazione urgente o necessità di autorizzazione nei fine settimana e nei periodi di chiusura della Consulta regionale e della direzione generale potete contattarmi sempre  al numero 3357555654. Provvederò personalmente all’emissione immediata della necessaria autorizzazione per ricoveri o esami strumentali in regime di convenzione diretta e alla relativa trasmissione del documento alle strutture convenzionate. Potete anche inviarmi una mail all’indirizzo palomba.giuseppe1@virgilio.it assicurandovi però sempre che la comunicazione sia stata recapitata.

Grato per l’attenzione prestata Vi saluto cordialmente

                 Giuseppe Palomba
       Fiduciario regionale Casagit Sicilia