Giornalisti Pensionati Sicilia: news e approfondimenti per tutti i colleghi e per chi avesse un quesito da porre

Claudia Mirto nuovo presidente del Gruppo giornalisti pensionati siciliani

Claudia Mirto è la nuova presidente del Gruppo pensionati dell’Associazione siciliana della stampa. È stata eletta nel corso dell’assemblea che si è svolta nella sede regionale di Assostampa a Palermo alla quale hanno partecipato i giornalisti iscritti al gruppo di tutta la Sicilia. L’assemblea ha eletto anche il nuovo direttivo di cui fanno parte Egle Palazzolo, Maria Lombardo, Gaetano Perricone, Luigi Andò, Giancarlo Mirone, Ignazio Panzica, Giuseppe Cascio e Giuseppe Vecchio. Nominati anche i componenti del collegio dei sindaci revisori dei conti: Gaetano Sconzo Michele Cimino, Gianfranco Troina. (segue nelle notizie)

GRUPPO SICILIANO GIORNALISTI PENSIONATI

Siamo pronti a ripartire

Dalla scomparsa del nostro presidente Natale Conti non è stato possibile per i colleghi pensionati, senza una guida, riunirsi e portare avanti i programmi del Gruppo. Adesso sta arrivando il momento per riprendere da dove abbiamo interrotto e iniziamo con l’assemblea di tutti i colleghi iscritti al Gruppo Siciliano dell’Unione Nazionale Giornalisti Pensionati in programma il 30 novembre nella sede di Assostampa a Palermo in via Francesco Crispi 286.

All’ordine del giorno l’elezione del nuovo presidente e del consiglio direttivo. Si passerà poi agli adempimenti in vista delle elezioni dei delegati al Congresso nazionale dell’Unione giornalisti pensionati in programma a Roma dal 23 a 25 gennaio 2023.

L’assemblea si chiuderà con la consegna di targhe, da parte del segretario regionale di Assostampa, Giuseppe Rizzuto, ai cinque colleghi più anziani del Gruppo: Salvatore Migliore, Giovanni Ciancimino, Rosario Magrì, Alfredo Leto, Egle Palazzolo.

Bonus 200 euro ai giornalisti, a chi spetta e come ottenerlo

La circolare del direttore della Fnsi, Tommaso Daquanno, con il commento della norma introdotta dal Decreto Aiuti e le indicazioni pratiche per lavoratori dipendenti, pensionati e lavoratori autonomi che, se in possesso dei requisiti, potranno beneficiare della una tantum da erogare nel mese di luglio 2022.

---

Anche i giornalisti lavoratori dipendenti, pensionati e lavoratori autonomi potranno beneficiare – qualora in possesso dei requisiti previsti – della una tantum di 200 euro prevista dal Decreto Aiuti (Decreto legge 50/2022) che verrà erogata nel mese di luglio 2022.
Le modalità per ottenere l'indennità variano in base alla situazione contrattuale dei potenziali beneficiari e l'erogazione è subordinata al verificarsi di specifiche condizioni (come ad esempio una retribuzione imponibile, parametrata su base mensile per tredici mensilità, non eccedente l'importo di 2.692 euro lordi nel caso dei lavoratori dipendenti).
Per i dipendenti, inoltre, è previsto che il lavoratore consegni al datore di lavoro una autodichiarazione (allegata in calce) nella quale dichiara, fra l'altro, di non essere titolare di un trattamento pensionistico o del reddito di cittadinanza.
Nessuna richiesta per ottenere il beneficio va inoltrata dai "titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria" che abbiano - fra gli altri requisiti previsti - un reddito non superiore per l'anno 2021 a 35mila euro.
Mentre, per quanto riguarda l'erogazione a lavoratori autonomi e professionisti iscritti alle gestioni previdenziali dell'Inps e ai professionisti iscritti agli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza, come la Gestione separata Inpgi, sarà necessario attendere un apposito decreto del ministro del Lavoro, di concerto con il ministro dell'Economia e delle Finanze, in corso di emanazione.
I requisiti, il commento della norma, le indicazioni pratiche per ottenere il beneficio sono illustrati nella nota di sintesi redatta dal direttore della Fnsi, Tommaso Daquanno, allegata di seguito.

Circolare Fnsi - Bonus 200 euro Luglio 2022

Autocertificazione - Bonus 200 euro Luglio 2022

LUTTO - Il nostro presidente Natale Conti ci ha lasciati

Se n'è andato dopo una breve malattia Natale Conti, a breve avrebbe compiuto 80 anni. Decano dei giornalisti economici, Conti ha svolto quasi tutta la sua carriera al Giornale di Sicilia dove è stato a lungo caposervizio all'Economia. Il tratto gentile, il carattere mite, una conoscenza approfondita del mestiere: erano i tratti di un uomo di altri tempi disponibile anche con le nuove generazioni che si affacciavano alla professione. Originario di Messina, è stato a lungo impegnato negli istituti della categoria. Ha rivestito l'incarico di presidente dell'Ordine dei giornalisti ed è stato anche componente degli organismi sindacali, a cominciare da quello di base. Ultimamente era alla guida del Gruppo giornalisti pensionati siciliani. Lascia una figlia, Maria Teresa, figlia d'arte che lavora a Milano.

Roberto Gueli nuovo presidente dell'Ordine dei Giornalisti di Sicilia

Roberto Gueli, 53 anni, vicedirettore nazionale del Tgr Rai, è il nuovo presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia. E’ stato eletto sabato mattina nel corso della seduta inaugurale del Consiglio. Succede all’ex Presidente Giulio Francese che passa al Consiglio Nazionale. Nella stessa seduta sono stati eletti Salvo Li Castri, vice presidente, Daniele Ditta segretario, Salvo Di Salvo tesoriere. Si sono anche svolte le votazioni per designare il presidente dei revisori dei conti. Il Collegio sarà presieduto da Vittorio Corradino, che in passato ha ricoperto anche l’incarico di Presidente dell’Ordine. 

A Gueli vanno gli auguri più affettuosi dei colleghi del Gruppo giornalisti pensionati della Sicilia.

USSI - Gaetano Rizzo eletto presidente. Il gruppo siciliano ha scelto il nuovo Consiglio

Gaetano Rizzo, giornalista professionista di Acireale, è il nuovo presidente regionale siciliano dell’Unione Stampa Sportiva Italiana. L’assemblea elettiva dell’Ussi Sicilia ha eletto per acclamazione all’unanimità Rizzo, attuale capo ufficio stampa del Comune di Acireale e corrispondente del Corriere dello Sport, Sat 2000 e del quotidiano La Sicilia. Gaetano Rizzo prende il posto del presidente uscente Filippo Mulè e guiderà il consiglio regionale siciliano dell’Ussi che sarà formato dai consiglieri professionali Sergio Magazzù, Antonio Foti, Francesco La Rosa, Valerio Tripi e Carmelo Imbesi e dai consiglieri collaboratori Lorenzo Gugliara, Franco Cammarasana, Alessia Anselmo e Angelo Gelo. (segue nelle notizie)

La FNSI aderisce alla prima edizione del Premio Nazionale Orlando Scarlata

La Federazione nazionale della Stampa ha deciso di partecipare concretamente con un contributo alla prima edizione del Premio nazionale Orlando Scarlata. Ne ha dato comunicazione il Segretario generale della Fnsi Raffaele Lo Russo. Un importante riconoscimento ad un collega che con il suo impegno, la sua professionalità per molti anni è stato alla guida dei due più importanti enti della categoria, Inpgi e Casagit, segretario dell’Ordine nazionale dei giornalisti, Presidente dell’Unione nazionale giornalisti pensionati, Presidente dell’Associazione siciliana della stampa. Tutti incarichi svolti con spirito di servizio, con grande generosità verso i colleghi ma soprattutto con innegabile competenza.

CASAGIT - Convenzione con il Centro Salus di Palermo

Il fiduciario della Casagit Giuseppe Palomba ha dato notizia della convenzione tra Casagit e Centro Salus di Palermo, via Pacinotti 18, convenzione che era stata chiesta da noi e che ha avuto momenti non facili prima della realizzazione. Un ringraziamento va al Presidente di Casagit Cerrato, al fiduciario Palomba. ma anche al nostro vice presidente Orazio Raffa per l’attenzione e l’impegno profuso perché la pratica andasse a buon fine. Nel sito Casagit trovate i termini della convezione. 

Querele per i giornalisti - L'Ordine apre uno sportello legale gratuito

Troppe querele per i giornalisti, oltre 400 ogni anno in Sicilia, secondo gli ultimi dati di Ossigeno per l'informazione, di cui l'87 per cento si conclude con il proscioglimento dopo processi che durano anni e che sfiancano, psicologicamente e finanziariamente chi li subisce. Per questa ragione l'Ordine dei giornalisti di Sicilia ha deciso di aprire, ripristinando un'analoga iniziativa del 2014, uno sportello legale gratuito per i colleghi che si dovessero trovare alle prese con querele o richieste di risarcimento civile. (segue nelle notizie)

Il nostro decano Nino Martinez racconta su facebook una sua notte insonne. Riproponiamo il suo scritto sempre delizioso, ai nostri vecchietti pensionati. Merita. Voi che ne pensate? Il dibattito è aperto
---

NON SO CHE FARE

Mancano 20 minuti all'una dopo mezzanotte e non ho sonno. Tutti i miei amici sono ammutoliti, cioè sono andati a dormire o a fare qualcos'altro (alt, non correte con la fantasia, intendo leggono, o guardano dal letto la televisione che svolge la sua missione sociale, quella di favorire il sonno). Io sono stato tutto il pomeriggio a leggere moltissime poesie di Ungaretti e di Quasimodo (due volumi comprati in mattinata da una bancarella di Ballarò) e alcuni racconti di E. A. Poe. Poi, di sera, ho seguito, eccezionalmente un bel film su Rai tre "Autunno a New York” e ora, a Tv spenta e computer acceso, lascio che il tempo passi e… ripassi davanti ai miei occhi, inutilmente aperti, non so, come i negozi di abbigliamento dove non entra più nessuno. E sapete di cosa mi sto rendendo conto? Del fatto che, è vero, la disoccupazione aumenta. Al punto, assurdo quanto volete, che a me non riesce di... impiegare il tempo. Visto che le mie palpebre rifiutano di abbassarsi, prendo in mano un altro libro di recente acquisto e precisamente "Dolores Claiborne" di Stephen King, il re degl'incubi, sperando di provare tanta paura da correre a rifugiarmi sotto le coperte...

Quotidiani in Sicilia - Vendite e diffusione anno 2020

Meteo Sicilia